Imparare divertendosi? Si può con LCL

Immaginate un mondo dove non si smette mai di imparare: un mondo in cui la curiosità, la creatività e la meraviglia sono i valori dell’apprendimento, un mondo in cui si può restare sempre un po’ bambini, conservando l’entusiasmo, la voglia di imparare, giocare e condividere le proprie scoperte.

Sono queste le premesse di LCL - Learning Creative Learning, l’iniziativa lanciata dal Mit Media Lab di Boston, per promuovere l’apprendimento creativo attraverso una community di educatori, genitori e designer.

Che cos’è LCL?

L’idea è nata lo scorso anno al Mit Media Lab di Boston (che ha lanciato, tra gli altri progetti, il celebre Scratch) guidato da Mitch Resnick, successore di Seymour Papert e autore del libro “Lifelong kindergarden”: nel libro Resnick afferma che l’apprendimento dura tutta la vita e, perché sia piacevole ed efficace, dovrebbe essere creativo e giocoso. Se nei primi anni d’infanzia l’apprendimento di bambini e bambine avviene attraverso disegni, giochi e attività manuali, man mano che i ragazzi crescono, questa componente creativa va via via perdendosi, limitando l’apprendimento alla trasmissione di concetti e nozioni, spesso senza alcuna dimostrazione pratica.

L’iniziativa LCL riprende i principi del libro, offrendo una piattaforma aperta a tutti in cui approfondire il concetto di apprendimento creativo, trovare esercizi pratici, programmi innovativi e conoscere docenti, ricercatori, studenti e curiosi con cui confrontarsi, condividere scoperte, idee e consigli.

Condivisione, collaborazione e creatività sono infatti concetti fondamentali dell’apprendimento creativo: tutti valori che la Tata porta avanti ogni giorno con orgoglio!

Come funziona?