• Instagram
  • Facebook
  • Twitter

STEAM a domicilio, A come Arte

22.03.2020

 

Eccomi Tata,

Il mio interesse per l’educazione STEAM inizia per questioni di famiglia: mio marito è un maker della prima ora!
Per farla breve, dopo un anno di letture e formazioni qua e là, accetto di guidare un laboratorio per ragazzi disabili a San Lazzaro.


Resnick, il costruzionismo e il learning by doing nella mente.. e i ragazzi nel cuore, mi butto!

In qualcosa che esula totalmente dalla mia zona di comfort. Tecnicamente impreparata, mi affido al mio istinto educativo, voglio imparare insieme a loro, sento che è giusto così.

 

La teoria dice che questo pensiero pedagogico e didattico può davvero includere tutti, a tutte le età, senza richiedere competenze pregresse, e ognuno prenderà ciò che serve in quel momento, ognuno al suo passo.

 

Ci credo, ma lo voglio sperimentare sulla pelle. Anche io penso che tutti siamo in grado di imparare, quindici anni di lavoro con i ragazzi disabili me lo hanno ampiamente dimostrato!

 

E infatti succede, incredibilmente succede. Ci sono momenti di gestione faticosi, ma più grande la sfida, più incredibile la ricompensa ( citando Il circo della farfalla).

Io imparo, loro si divertono, il gruppo diventa coeso, e io mi ritrovo ad essere, grazie a loro, una maker appassionata e sempre più curiosa.

 

 
 

Oggi giochiamo ad impressionare il sensore della macchina fotografica digitale con le scie luminose dei led colorati nel buio di una stanza… Semplice, divertente e di grande effetto!

Cosa ho usato:
Macchina fotografica digitale manuale
Cavalletto
Led colorati
Batterie a bottone

 

Adatto chi:
> Non ha paura del buio!
> Ama I colori forti
> Sa fare squadra
> Ha voglia di scatenarsi

 

!! TRUCCHETTO TATA !!
Non devi per forza acquistare i led. Puoi usare lo smartphone!
Ti basterà usare la modalità torcia. Oppure cercare online il colore che preferisci, salvarlo nelle immagini e aumentare al massimo la luminosità.

 

Non hai la fotocamera? NESSUN PROBLEMA
Ci sono tante app gratuite che ti permettono di fare lo stesso con lo smartphone o tablet.
Basta cercare LIGHT PAINTING.

 

 


PER LA FOTOCAMERA:Il diaframma è tutto chiuso, il tempo di esposizione 3 secondi.
 

 A turno, ci scambiamo i ruoli: c’è il fotografo, il responsabile del setting della stanza e del cavalletto, il coreografo/scenografo che ha il compito di dirigere i movimenti dei led, e infine, ma non per ordine di importanza, gli esecutori che muoveranno i led durante il tempo di esposizione. 

 

TRY THIS AT HOME!!

 


 

Chi ha scritto oggi questo post?

Silvia

Educatrice e sperimentatrice!
"Ho imparato tanto da chi ha messo in rete la propria esperienza, sarebbe emozionante fare lo stesso per qualcun altro."


 

Please reload