Gite e musei tra scienza e tecnologia

L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso.

(Anne Carson)

 

 

Ci siamo: Natale è alle porte! E finalmente sono arrivate le tante agognate ferie! Abbuffate e scorpiacciate di panettone a parte, questo periodo di pausa può essere un’ottima occasione per rilassarsi, ricaricare le pile, fare un bilancio dell’anno appena trascorso e fissare gli obiettivi da raggiungere per il 2019.

 

Studiare, leggere e informarsi a volte non basta: è necessario vivere le esperienze sulla propria pelle, sperimentare e cercare sempre nuovi stimoli. Il consiglio della Tata, per queste festività, è quindi quello di muovervi. Sì, muovervi, spostarvi, viaggiare, andare alla ricerca di novità! 

 

Per capire chi eravamo, chi siamo e, forse, chi saremo, il suo suggerimento è quello di perdervi tra i corridoi di musei, mostre e parchi tematici. Sarà l’occasione per fare una bella gita di famiglia, scattare selfie-ricordo e allargare gli orizzonti.

 

Ecco i suoi consueti consigli.

 

 

MUSE - Trento

Un'immagine degli interni del MUSE

 

Gli amanti della neve e degli sport invernali avranno certamente in programma un weekend tra le cime del Trentino. La Tata vi consiglia caldamente di fare una piccola sosta al Museo delle Scienze di Trento: si tratta di una struttura tutta dedicata alle scienze naturali e alla tecnologia. È disposto proprio come una montagna, ma si inizia dalla cima: lì potrete vivere un’esperienza multisensoriale che vi farà immergere nella vita dei ghiacci, volando tra le cime delle Alpi e delle Dolomiti, alla scoperta di una natura rigida e incontaminata. 

 

Scendendo di qualche “centinaio di metri di altitudine” si ammireranno prati verdi, piante autoctone e animali selvaggi, per passare poi ai piani multimediali che raccontano l’evoluzione delle nostre montagne, l’insediamento dell’uomo e l’importanza di misure a sostegno dell’equilibrio ambientale. Se vi sembra noioso sappiate che l’intero percorso è tecnologico e interattivo: potrete ammirare i materiali in video immersivi, in realtà aumentata, tornando indietro nel tempo ed esplorando il mondo a modo vostro. Il Muse ospita anche un FabLab, aperto a privati, associazioni e aziende, in cui vengono organizzate numerose attività e laboratori per adulti e piccini (ricordate le officine digitali dei maker? Ne abbiamo parlato qualche settimana fa).

 

 

MUBA - Milano

Una foto del percorso didattico del MUBA

 

Chi preferisce le città d’arte potrebbe invece approfittare di una gita a Milano per visitare il Museo dei Bambini: si tratta di un centro culturale che promuove attività e progetti didattici per i più piccoli. Ospita il Remida, un centro di riuso creativo di materiali di scarto nato come costola nell’omonimo progetto della Fondazione Reggio Children e del Centro Loris Malaguzzi: qui i materiali scartati dalla produzione industriale e artigianale (carta, cartone, ceramica, stoffe, cordame, plastica, cuoio, gomma, legno, metallo...) si trasformano in preziose risorse creative secondo l’estro e la fantasia dei bambini, guidati da educatori esperti. Si suddivide in Remida Milano (per bambini dai 2 agli 11 anni) e Remida per i più piccoli (per bambini dai 12 mesi ai 6 anni).

 

Nei locali del Muba, inoltre, si sviluppano due esposizioni didattiche interessanti (entrambe terminano il 6 gennaio): la prima è Colore, una mostra-gioco sensoriale per avvicinare i bambini al mondo dei colori e della luce; la seconda è Natura, per accompagnarli nella comprensione delle diverse sfumature del mondo naturale.

 

 

Museo della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci - Milano

Una sala del museo dedicata alle macchine di Leonardo Da Vinci
 

Sempre a Milano si trova una delle strutture scientifiche più importanti d’Italia, il Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia: è il più grande del paese e tra i maggiori in Europa e raccoglie la più grande collezione al mondo di disegni e progetti di macchine di Leonardo da Vinci. Il percorso si suddivide poi in diverse aree tematiche come l’alimentazione, la fisica delle particelle e lo spazio, i trasporti, l’energia. Super interessante è poi la Tinkering Zone, uno spazio dove gli approcci Tinkering, Making e Design si incontrano per indagare e comprendere il mondo circostante. Qui vengono organizzate periodicamente attività didattiche e laboratori a cui si accede su iscrizione.

 

 

Olivetti: 110 anni di innovazione - Ivrea

Una foto della mostra (fonte: la Repubblica)
 

Per i più nostalgici, la Tata consiglia un tour del Piemonte con tappa ad Ivrea, città natale di Adriano Olivetti e della sua innovativa azienda. Qui, oltre al museo vero e proprio, è ospitata una mostra dedicata alla storia dell’azienda, con esposizione di alcuni modelli storici delle macchine da scrivere, come la Lettera22 o Valentina, manifesti pubblicitari iconici e altri oggetti che hanno segnato il successo dell’impresa. La mostra è aperta al pubblico fino al 27 gennaio.

 

 

Verso l’infinito e oltre!
(Buzz Lightyear, Toy’s Story)

 

 

 

LEGO House - Billund (Danimarca 

Sì, proprio la casa dei mitici mattoncini: qui tutto è fatto in stile Lego, dagli arredi alle ordinazioni del ristorante, troverete blocchi colorati ovunque, potrete divertirvi a realizzare costruzioni, partecipare a giochi e attività (anche a tema natalizio), pratiche o digitali, esplorare vecchi modelli dei set originali. La Lego House si sviluppa su 12 mila metri quadri ed è pensata per immergere i visitatori in un mondo magico e colorato. Eccovi qualche scatto della Tata.

 

 

 

Experimentarium - Copenaghen

Di recente la Tata ha visitato anche Experimentarium, un grande centro dedicato alla cultura scientifica e tecnologica che sorge nel centro della capitale danese, creato sull’onda dei Children’s Museums americani. Qui la scienza diventa qualcosa di vero, pratico e palpabile, da sperimentare attraverso le tante attività in programma: dal Bubblearium, al Film Theatre, all’Energy Zone, passando per il labirinto della luce, il viaggio in 3D alla scoperta del corpo umano, il tunnel dei sensi e tanto altro. Date un’occhiata alle sue foto.

 

 

 

CERN - Ginevra

Una foto del percorso espositivo del CERN
 

È la culla della conoscenza scientifica mondiale: qui si raccolgono scienziati ed esperti da tutto il mondo per produrre studi e ricerche all’avanguardia. Per gli amanti della scienza, quindi, è un chicca imperdibile: visitare il Cern può essere difficile, ma non impossibile. Si può approfittare di uno dei tanti eventi pubblici organizzati dall’istituto o richiedere una visita di gruppo contattando gli uffici. Purtroppo, in occasione delle festività natalizie, il Cern sarà chiuso al pubblico, ma potreste tenerlo in considerazione per un viaggio futuro ;)

 

 

Chidren’s Creativity Museum - San Francisco

Le attività del Children's Creativity Museum

 

Se avete in programma un viaggio oltreoceano, non potete perdere questo museo decisamente STEAM che unisce creatività, tecnologia e immaginazione. L’istituto offre laboratori diversi (Community Lab, Immagination Lab, Animation Studio, Tech Lab, Music Studio e Innovation Lab) e centinaia di attività per grandi e piccini. Potete scoprire di più in questo articolo della Tata.

 

Non resta che augurarvi buon viaggio! :)

 

 

Please reload

  • Instagram
  • Facebook
  • Twitter